Raccomandato, 2022

Scelta Del Redattore

Differenza tra marchio e brevetto

Mentre il marchio è un marchio, che può essere una parola, una frase, un'immagine o qualsiasi altra cosa utilizzata per riconoscere la fonte di beni o servizi. Il brevetto è un diritto concesso all'inventore di qualcosa per fabbricare, utilizzare o vendere l'invenzione.

Un'idea rimane un'idea fino a quando, a meno che non venga trasformata in qualcosa che abbia valore. Una volta che l'idea viene convertita in una creazione umana, cioè prodotto, design o qualsiasi lavoro artistico, diventa proprietà intellettuale. La proprietà intellettuale è classificata come proprietà industriale, che comprende marchi, disegni industriali, invenzioni (brevetti) e diritti d'autore che coprono il lavoro artistico e letterario.

La maggior parte dei fondatori di startup e degli imprenditori esistenti, creano confusione nel marchio e nel brevetto, come per ciò che sono usati e come proteggono qualcosa di valore. Dai un'occhiata all'articolo per capire le differenze tra marchio e brevetto.

Grafico comparativo

Base per il confrontoMarchioBrevetto
SensoMarchio connota un simbolo, che viene utilizzato dalle aziende per distinguere i loro prodotti o servizi da quelli dei concorrenti.Il brevetto è descritto come il monopolio conferito dal governo, per un periodo prefissato su una nuova e utile invenzione.
Applicabile aMarchi o simboli su merci, che rappresentano il marchio che offre l'oggetto.Invenzioni di qualsiasi tipo.
ProtezioneProtegge l'avviamento legato al marchio.Idee, che sono trasformate in realtà.
Premiato perCarattere distintivoNovità e non ovvietà
previeneAltro dall'uso di un marchio che assomiglia troppo al marchio dell'azienda.Altri dalla produzione, dall'uso o dalla vendita del prodotto brevettato.
RegistrazioneDiscretionaryobbligatorio
Termine10 anni20 anni

Definizione del marchio

Il termine 'marchio di fabbrica' è usato per indicare un simbolo visivo, che indica la fonte del prodotto o dei servizi. Essa implica firma, nome, etichetta, logo, slogan, combinazione di colori, numeri o uno qualsiasi di questi elementi, utilizzati per distinguere il prodotto o il servizio da altri beni o servizi simili.

In breve, un marchio è un segno distintivo, che riconosce determinati beni o servizi, prodotti con uno specifico marchio. Viene utilizzato per fornire protezione al proprietario del marchio, concedendo un diritto esclusivo per l'utilizzo o autorizzando un'altra parte a utilizzarlo per un'adeguata considerazione.

Uno può registrare il marchio con l'autorità appropriata per avvalersi del suo uso su un numero di anni. Il periodo di protezione è diverso. Tuttavia, può essere rinnovato numero di volte, pagando costi aggiuntivi. Uno dei principali vantaggi del marchio è che la protezione ostacola gli sforzi compiuti dai concorrenti sleali, ovvero i contraffattori, per utilizzare un marchio simile per vendere il prodotto di qualità inferiore.

Definizione di brevetto

Con il termine "brevetto" intendiamo i diritti esclusivi conferiti dal governo del paese, per un periodo definito, al proprietario dell'invenzione, per la nuova e utile invenzione che comprende un passo innovativo. Può o per un prodotto o un processo. Autorizza l'inventore ad escludere altri dalla produzione, dall'uso o dalla vendita dell'invenzione brevettata.

L'inventore gode dei diritti di proprietà sull'invenzione brevettata e autorizza il titolare del brevetto (agente) a utilizzare l'invenzione. Il più grande beneficio del brevetto è che il prodotto è impedito dall'uso non autorizzato, durante la durata del brevetto. La registrazione del brevetto è obbligatoria, cioè è necessario ottenere l'invenzione per usufruire dei vantaggi della protezione. Inoltre, la brevettabilità richiede che l'invenzione sia nuova, non ovvia e applicabile industrialmente.

Differenze chiave tra marchio e brevetto

I seguenti punti sono degni di nota per quanto riguarda la differenza tra marchio e brevetto:

  1. Il marchio è descritto come il marchio o il simbolo che identifica in modo univoco il prodotto oi servizi da quelli prodotti da altri operatori sul mercato. Un brevetto può essere inteso come il monopolio conferito dal governo di un paese, per un periodo determinato su una nuova e utile invenzione, che implica un passo innovativo.
  2. Il marchio si applica a segni, simboli, parole, frasi, loghi, immagini o disegni; anche questo assomiglia quasi al marchio dell'azienda. Al contrario, il brevetto copre le invenzioni in qualsiasi campo.
  3. Il marchio fornisce protezione all'avviamento, associato al logo, allo slogan o alla combinazione di questi elementi. Al contrario, il brevetto protegge le idee che vengono convertite in realtà.
  4. Un marchio distingue un prodotto da un altro, nel mercato e quindi viene premiato per il carattere distintivo. Al contrario, il brevetto viene assegnato per un'invenzione nuova e non ovvia.
  5. Il marchio impedisce ad altri di usare un marchio che assomiglia troppo al marchio dell'azienda. Al contrario, il brevetto impedisce ad altri di produrre, utilizzare o vendere il prodotto brevettato.
  6. La registrazione del marchio è discrezionale, cioè spetta all'uomo d'affari, se registrare o no il marchio. D'altra parte, la registrazione del brevetto è obbligatoria.
  7. La durata della registrazione di un marchio è di dieci anni, mentre il brevetto è valido per venti anni.

Conclusione

In breve, il marchio tutela il proprietario del marchio, fornendo il diritto esclusivo di usarlo o autorizzare un'altra persona a usarlo, in cambio di un pagamento. Il brevetto, d'altra parte, significa un documento legale dato al proprietario dell'invenzione, dallo statuto che gli consente di proibire a qualsiasi persona di sfruttare l'invenzione commercialmente per un periodo stabilito.

Top