Raccomandato, 2022

Scelta Del Redattore

Differenza tra il nastro magnetico e il disco magnetico

Il nastro magnetico e il disco magnetico memorizzano entrambi i dati magneticamente. La superficie di un nastro magnetico e la superficie di un disco magnetico sono coperti da un materiale magnetico che aiuta a conservare l'informazione magneticamente. Entrambi sono storage non volatile . Nonostante queste somiglianze, differisce in molti aspetti dal loro aspetto al loro funzionamento, al loro costo e molto altro.

La differenza fondamentale tra il nastro magnetico e il disco magnetico è che il nastro magnetico viene utilizzato per i backup mentre il disco magnetico viene utilizzato come memoria secondaria . Cerchiamo di discutere alcune più differenze tra il nastro magnetico e il disco magnetico con l'aiuto della tabella di confronto mostrata di seguito.

Grafico comparativo

Base per il confrontoNastro magneticoDisco magnetico
Di baseUtilizzato per il backup e l'archiviazione delle informazioni utilizzate meno frequentemente.Usato come deposito secondario.
FisicoStriscia di plastica sottile, lunga e stretta rivestita con materiale magnetico.Diversi piatti disposti l'uno sopra l'altro per formare un cilindro, ogni piatto ha una testa di lettura-scrittura.
UsoInattivo per l'accesso sequenziale.Inattivo per accesso casuale.
AccessoPiù lento nell'accesso ai dati.Veloce nell'accesso ai dati.
AggiornareUna volta che i dati vengono alimentati, non possono essere aggiornati.I dati possono essere aggiornati
Perdita di datiSe il nastro è danneggiato, i dati vengono persi.In caso di arresto anomalo della testa, i dati vengono persi.
ConservazioneIn genere archivia da 20 GB a 200 GB.Da diverse centinaia di GB a Terabyte.
SpeseI nastri magnetici sono meno costosi.Il disco magnetico è più costoso.

Definizione di nastro magnetico

I nastri magnetici furono introdotti nel 1928, in precedenza usati come supporto secondario. Il nastro magnetico è una sottile striscia di plastica lunga e sottile rivestita con la sostanza magnetizzabile . Il nastro viene ferito su un rocchetto e viene ferito o non avvolto oltre una testina di lettura-scrittura per leggere o scrivere dati sul nastro.

I nastri magnetici sono di natura non volatile e quindi trattiene la grande quantità di dati in modo permanente . I nastri magnetici memorizzano i dati in sequenza . L'accesso casuale ai nastri magnetici richiede più tempo del disco magnetico poiché il nastro magnetico deve eseguire un'operazione in avanti e indietro per individuare un punto corretto.

Una volta posizionata correttamente la testina di lettura-scrittura su nastro magnetico, scrive i dati con la stessa velocità di quella del disco magnetico. La velocità di trasferimento dei dati del nastro magnetico è simile al disco magnetico. Poiché l'accesso casuale ai nastri magnetici è relativamente più lento, non è stato molto utile per lo storage secondario. Ora, i nastri magnetici sono usati per i backup, per memorizzare i dati che vengono usati meno frequentemente.

I nastri magnetici vengono anche utilizzati nei centri di supercomputer per contenere il grande volume di dati utilizzato per la ricerca scientifica.

Definizione di Magnetic Disk

Nei computer moderni, Magnetic Disk viene utilizzato per l'archiviazione secondaria . Come il nastro magnetico, anche il disco magnetico non è volatile, quindi memorizza i dati in modo permanente. Il disco magnetico ha diversi piatti piatti a forma circolare che appaiono come un CD. Il diametro di ogni piatto varia da 1, 8 a 5, 25 pollici.

Sia le superfici interne che quelle esterne del piatto sono coperte con il materiale magnetico in modo che le informazioni possano essere registrate magneticamente sui piatti. C'è una testina di lettura-scrittura che si sposta sulle superfici di ogni piatto. Queste testine di lettura-scrittura sono collegate al braccio del disco che aiuta a muovere tutte le teste come una singola unità.

Ogni superficie del piatto è divisa in tracce circolari che sono ulteriormente suddivise in settori . La testina di lettura-scrittura sorvola la superficie del piatto su un sottile cuscino d'aria. Sebbene il piatto del disco sia rivestito con uno strato protettivo, c'è sempre il pericolo che la testina entri in contatto con il disco causando un incidente alla testa . Il crash della testa non è riparabile, l'intero disco magnetico deve essere sostituito.

Differenze chiave tra nastro magnetico e disco magnetico

  1. I nastri magnetici sono utilizzati per i backup e la memorizzazione dei dati che possono essere usati meno frequentemente . D'altra parte, il disco magnetico è usato come deposito secondario nei computer moderni.
  2. Il disco magnetico ha diversi piatti disposti uno sopra l'altro per formare un cilindro, e ogni piatto ha una testina di lettura-scrittura che vola sopra la superficie del piatto. In altre mani, il nastro magnetico è una striscia di plastica sottile e sottile rivestita con magnetizzazione sostanza ferita su una bobina.
  3. Il nastro magnetico consente un rapido accesso sequenziale, ma è più lento nell'accesso casuale . Tuttavia, il disco magnetico è veloce nell'accedere ai dati in modo sequenziale o casuale .
  4. Il disco magnetico accede ai dati più velocemente del nastro magnetico.
  5. Il nastro magnetico non può essere aggiornato una volta scritto mentre il disco magnetico può essere aggiornato .
  6. Se il nastro magnetico è danneggiato, i dati possono essere persi mentre, nel caso del disco magnetico, un incidente alla testa può causare la perdita di dati.
  7. Il nastro magnetico ha una capacità di memoria da 20 GB a 200 GB mentre, la capacità di archiviazione del disco magnetico se da diverse centinaia di GB a Tera byte .
  8. Il nastro magnetico è meno costoso rispetto al disco magnetico.

Conclusione:

Il nastro magnetico è stato precedentemente utilizzato come memoria secondaria, ma ora vengono utilizzati per i backup. I dischi magnetici sono utilizzati come memoria secondaria per i computer moderni. Sia i nastri magnetici che i dischi magnetici sono gli archivi non volatili e entrambi memorizzano i dati magneticamente.

Top