Raccomandato, 2020

Scelta Del Redattore

Differenza tra miopia (miopia) e ipermetropia (miopia)

La miopia è anche conosciuta come miopia, mentre l' ipermetropia è anche conosciuta come miopia . Questi sono i difetti della visione di un occhio in cui una persona non è in grado di vedere oggetti vicini o lontani. La condizione in cui la persona non è in grado di vedere l' oggetto distante è conosciuta come miopia o miopia. Sebbene la lungimiranza sia opposta a quella delle precedenti condizioni date, in quanto in questo la persona non è in grado di oggetti vicini .

Esistono anche altri problemi visivi come l'astigmatismo, la presbiopia, ma il numero massimo di persone soffre di miopia e ipermetropia. Questi difetti possono verificarsi in qualsiasi fase della vita, in cui la forma dell'occhio viene alterata, e quindi ostacola la luce per concentrarsi sulla retina. Questi sono anche noti come " errori o difetti di rifrazione ".

Questi possono essere corretti utilizzando occhiali o lenti . Questi errori possono essere prevenuti seguendo alcune misure di base. Sebbene questi errori non portino alla cecità o al cancro, ma possono causare una distruzione diffusa. In questo momento discuteremo della differenza tra entrambi i tipi di condizione oculare, insieme a una breve descrizione.

Tabella di confronto

Base per il confrontoMiopia (miopia)Ipermetropia (miopia)
SensoIl problema di visione più comune in cui gli oggetti più vicini sono facili da vedere, mentre altri oggetti sono sfocati, questo è noto come
lungimiranza.
Il problema quando gli oggetti distanti sono chiaramente visibili rispetto agli oggetti vicini è noto come lungimiranza, lungimiranza o ipermetropia.
Le causeQuando il bulbo oculare si allunga o la cornea è curva, si verifica una riduzione della lunghezza focale della lente dell'occhio, con conseguente diversione dei raggi luminosi dalla superficie della retina.Quando il bulbo oculare viene appiattito o corto, aumenta la lunghezza focale della lente dell'occhio, il che impedisce ai raggi di luce di concentrarsi direttamente sulla retina.
Immagine formataI raggi di luce in arrivo non si concentrano direttamente sulla retina, piuttosto di fronte ad essa. Ciò si traduce nella visione sfocata degli oggetti distanti, mentre gli oggetti più vicini sono visibili.I raggi di luce divergenti in arrivo non si rifrangono direttamente sulla retina, piuttosto dietro di essa. Ciò si traduce nella visione sfocata degli oggetti vicini,
mentre sono visibili oggetti distanti.
Forma del bulbo oculareIl bulbo oculare è troppo lungo e quindi impedisce ai raggi di luce di concentrarsi direttamente sulla retina.Il bulbo oculare è troppo corto e quindi impedisce ai raggi di luce di concentrarsi direttamente sulla retina.
Altri fattori di rischioFattori ambientali: luce solare, radiazioni dannose, ereditarietà, fattore età e funzionamento continuo dei computer, i laptop possono supportare lo sviluppo della miopia.Fattore di età, difetto di nascita di un bulbo oculare corto, a causa di un indebolimento dei muscoli ciliare, diabete.
TrattamentoLa miopia può essere trattata usando la lente concava della lunghezza focale appropriata.L'ipermetropia può essere trattata usando la lente convessa della lunghezza focale appropriata.
Complicanze associateLa miopia può svilupparsi in glaucoma e cataratta.L'ipermetropia presenta complicazioni rare come l'ambliopia e lo strabismo. In giovane età, l'ipermetropia può causare il problema della doppia visione che si traduce in una "eccessiva concentrazione" per il paziente.

Definizione di Miopia

La miopia è anche miopia o miopia. In questo, la persona non è in grado di vedere chiaramente gli oggetti distanti, mentre gli oggetti più vicini sono facilmente visibili così come sono.

Mal di testa, strabismo, affaticamento degli occhi sono i sintomi più comuni di miopia. Mentre altri fattori di rischio sono l'esposizione alla luce solare e ad altri raggi nocivi, può essere ereditario, il tempo dedicato alla lettura, al lavoro su computer, laptop, schede o telefoni cellulari può contribuire allo sviluppo della miopia. Altri post-affetti dovuti alla miopia sono glaucoma, cataratta, distacco della retina.

È l' errore di rifrazione, in cui l'immagine si forma davanti alla retina poiché la lunghezza del bulbo oculare è lunga e si traduce quindi nella visione sfocata degli oggetti distanti. Il trattamento è gestibile utilizzando lenti (lenti concave), occhiali o chirurgia.

Si ritiene che le possibilità di insorgenza della miopia diminuiscano, se i bambini piccoli trascorrono il loro tempo massimo all'esterno, il che fornirà l'esposizione alla luce naturale. Sebbene l'uso degli occhiali sia considerato il modo più sicuro e più semplice di correzione, l'utilizzo delle lenti a contatto aumenta il rischio di infezione, mentre la forma della cornea cambia in caso di chirurgia refrattiva.

In miopia, gli occhiali o le lenti a contatto prescritti sono un numero negativo come -2, 00, -3, 00. Dice anche che più alto è il numero, più forti saranno le lenti. Ma nel caso della miopia, la chirurgia refrattiva è di tendenza e si ritiene che elimini o riduca la dipendenza da lenti a contatto o occhiali. Alcune delle procedure più comuni seguite nella miopia con il laser sono la cheratomilosi in situ assistita da laser (LASIK), gli anelli corneali, la cheratectomia fotorefrattiva (PRK).

Definizione di Ipermetropia

L'ipermetropia è anche nota come lungimiranza o lungimiranza . La parola ipermetropia deriva dalla parola greca dove iper significa " sopra " e ops significa " vista ". Quindi, come suggerisce il nome, la persona sofferente non è in grado di vedere chiaramente gli oggetti più vicini, risultando in una visione sfocata, ma gli oggetti distanti sono chiaramente visibili e normali come sono. Quando la condizione peggiora, gli oggetti a tutte le distanze diventano sfocati.

I sintomi includono mal di testa, affaticamento degli occhi, strabismo, disfunzione accomodante, ambliopia, disfunzione binoculare e strabismo. Questo difetto si verifica a causa del bulbo oculare corto, dell'imperfezione degli occhi, della forma anomala della cornea, dell'indebolimento dei muscoli ciliare. Altri fattori di rischio come il diabete, alcuni tipi di farmaci, la storia familiare svolgono anche un ruolo significativo, a volte la lungimiranza è presente dalla nascita del bambino.

È anche l' errore di rifrazione, in cui l'immagine formata si trova dietro la retina. Il trattamento è gestibile utilizzando lenti a contatto (lenti convesse), occhiali o chirurgia. L'ipermetropia colpisce principalmente le persone dopo i 40 anni, ma si nota anche nei bambini di età compresa tra 6 e 15 anni.

Clinicamente l'ipermetropia è classificata in tre categorie: ipermetropia semplice, ipermetropia patologica e ipermetropia funzionale. Oltre a loro, le altre tre categorie sono di tipo Basso, Moderato e Alto.

Nella bassa ipermetropia, l'errore di rifrazione è inferiore o uguale a +2, 00 diottrie (D). Nell'ipermetropia moderata, è inferiore o uguale a +2, 00 D a 5, 00 D, mentre nel tipo alto l'errore di rifrazione è maggiore di +5, 00 D.

Differenza chiave tra miopia e ipermetropia

Di seguito sono riportate le principali differenze tra i due difetti visivi più comuni, che sono miopia (miopia) e ipermetropia
(Ipermetropia):

  1. La miopia o miopia è il problema di visione più comune in cui gli oggetti più vicini sono facili da vedere, mentre ulteriori oggetti sono sfocati, mentre in ipermetropia o miopia gli oggetti distanti sono chiaramente visibili rispetto agli oggetti vicini.
  2. Nella miopia il bulbo oculare si allunga o la cornea è curva, c'è una riduzione della lunghezza focale della lente dell'occhio, con conseguente diversione dei raggi luminosi dalla superficie della retina. D'altra parte in ipermetropia il bulbo oculare viene appiattito o corto, c'è un aumento della lunghezza focale della lente dell'occhio, che impedisce ai raggi di luce di concentrarsi direttamente sulla retina
  3. I raggi di luce in arrivo non si concentrano direttamente sulla retina, piuttosto di fronte ad essa . Ciò si traduce nella visione sfocata degli oggetti distanti, mentre gli oggetti più vicini sono chiaramente visibili in caso di miopia. Mentre in ipermetropia i raggi luminosi divergenti in arrivo non si concentrano direttamente sulla retina, piuttosto dietro di essa . Ciò si traduce nella visione sfocata degli oggetti vicini, mentre gli oggetti distanti sono chiaramente visibili.
  4. La forma del bulbo oculare è troppo lunga e quindi impedisce ai raggi di luce di concentrarsi sulla retina in miopia, al contrario, il bulbo oculare è troppo corto e quindi impedisce ai raggi di luce di concentrarsi sulla retina in caso di miopia.
  5. Altri fattori di rischio nella miopia sono i fattori ambientali: luce solare, radiazioni dannose, ereditarie, fattore di età e anche lavorando continuamente su computer, i laptop possono supportare lo sviluppo della miopia, mentre il fattore età, la disabilità congenita del bulbo oculare corto, a causa dell'indebolimento di i muscoli ciliare, il diabete, sono i fattori di rischio dell'ipermetropia.
  6. La miopia può essere trattata usando la lente concava della corretta lunghezza focale, ma in ipermetropia viene utilizzata la lente convessa della corretta lunghezza focale.
  7. La miopia può svilupparsi in glaucoma e cataratta, mentre l'ipermetropia presenta rare complicazioni come l'ambliopia e lo strabismo. In giovane età, l'ipermetropia può causare il problema della doppia visione che si traduce in una " eccessiva messa a fuoco " per il paziente sono le diverse complicazioni

Somiglianze

  • Errore : errore di rifrazione.
  • Sintomi : mal di testa, strabismo, affaticamento della vista, problemi alla vista (lontani o vicini, anche a volte entrambi).
  • Diagnosi : esame oculistico (test dell'acuità visiva), seguito da retinoscopio.
  • Trattamento comune : occhiali (occhiali), chirurgia oculare, lenti a contatto.

Conclusione

I problemi di visione comuni riguardano miopia o miopia e ipermetropia o miopia, in questo caso la persona affronta i problemi nella visualizzazione rispettivamente degli oggetti distanti o vicini. Ci sono molte ragioni per questi difetti agli occhi; alcuni sono veri mentre altri sono miti. Ma il motivo principale è la forma del bulbo oculare, che è troppo lungo in caso di miopia o può essere troppo corto in caso di ipermetropia. Ne risulta una visione sfocata.

Discutiamo anche i modi per trattarli insieme alla diagnosi. Questi non sono in pericolo di vita ma possono portare alla cecità in alcuni casi gravi.

Top