Raccomandato, 2020

Scelta Del Redattore

Differenza tra marchio e imballaggio

Il prodotto è descritto come un articolo o oggetto, che viene offerto dalla società in vendita, in cambio di denaro. Sappiamo tutti che sono le caratteristiche del prodotto che attraggono e trattengono i clienti da molto tempo, ma anche il ruolo del marchio e del packaging è notevole. Il marchio viene utilizzato per assegnare un'identità unica al prodotto in modo che i clienti possano facilmente differenziarlo con altri prodotti disponibili sul mercato.

Ora arrivando a, imballaggio, garantisce la protezione del prodotto da eventuali danni o furti. Inoltre, aiuta anche nella promozione dei prodotti, nel punto di acquisto. Quindi, un marchio può essere visualizzato chiaramente con l'aiuto del pacchetto.

In questo estratto dell'articolo abbiamo fatto un confronto tra marchio e packaging in modo dettagliato, quindi dai un'occhiata.

Grafico comparativo

Base per il confrontoBrandingConfezione
SensoBrading è inteso come l'atto di creare un'immagine unica del prodotto per creare fiducia e attrarre clienti.Il packaging implica il processo di progettazione e creazione del contenitore, coperchio o involucro in cui il prodotto è confezionato.
ObbiettivoPer differenziare il prodotto dal prodotto della concorrenza.Per garantire la protezione e la promozione del prodotto.
integraComponenti come colore, segno, immagini visive, ecc.Componenti come colore, descrizione, logo, ecc.
Aiuta inMantenimento del cliente e fidelizzazione crescente.Ottenere l'attenzione del cliente.

Definizione di Branding

Il branding è definito come un processo continuo, attraverso il quale il marketer tenta di stabilire una relazione a lungo termine con il cliente, identificando i bisogni e le esigenze in evoluzione e fornendo tali prodotti che li soddisfano. Inoltre, con l'aiuto del marchio, un prodotto è facilmente identificabile.

Il branding può essere utilizzato come strumento di marketing, che crea consapevolezza del prodotto nella mente dei clienti target, sull'autenticità del prodotto e sulla soddisfazione ricevuta da loro attraverso di esso.

Per un marchio attivo, il marketer dovrebbe creare valore per il marchio per i clienti, ovvero i consumatori devono essere convinti che ci siano differenze sostanziali tra i prodotti offerti da marche diverse, solo che poi lo compreranno. Un cliente attento al marchio di solito si rivolge a un marchio di cui si fida e difficilmente fa uno sforzo per passare a un altro marchio.

Definizione di Packaging

Il packaging, come suggerisce il nome, è il processo di progettazione e produzione di un pacchetto, involucro o copertina attraente, in cui il prodotto verrà venduto al cliente. Comprende tutte le attività necessarie alla creazione di un contenitore, per contenere, manipolare e proteggere il prodotto.

Un buon imballaggio non attira solo l'attenzione dei consumatori, ma rende anche il prodotto pronto per il trasporto e la vendita, e previene anche qualsiasi danno o furto. È la prima cosa che incontra un cliente. L'oggetto principale della confezione è:

  • Identificazione del marchio
  • Comunicare informazioni, sia descrittive che persuasive.
  • Garantire un trasporto sicuro
  • Agisci come commerciale di cinque secondi, al momento dell'acquisto.

Il packaging è costituito da tre strati:

  1. Imballaggio primario : Imballaggio immediato di un prodotto, ad esempio : bottiglia di vetro di sciroppo per la tosse.
  2. Confezionamento secondario : imballaggio aggiuntivo fornito per garantire la protezione del prodotto. Ad esempio : scatola di cartone per conservare la bottiglia di vetro dello sciroppo per la tosse.
  3. Imballaggio per il trasporto : viene anche chiamato imballaggio finale, che viene dato per il corretto immagazzinamento e trasporto, ad esempio : cartoni di cartone in cui viene trasportato lo sciroppo per la tosse.

Differenze chiave tra marchio e imballaggio

I punti presentati di seguito sono sostanziali per quanto riguarda la differenza tra marchio e imballaggio:

  1. Il branding è la strategia di marketing, in cui il marketer utilizza un nome, un segno o un simbolo di un prodotto, per renderlo facilmente identificabile dal cliente, dai prodotti offerti da altri concorrenti sul mercato. D'altra parte, l'imballaggio si riferisce a tutte le attività coinvolte nella progettazione e creazione di una copertina o di un wrapper per il prodotto per renderlo pronto per la vendita e il trasporto.
  2. Il marchio si concentra sull'identificazione e differenzia quindi il prodotto da altri prodotti sul mercato. Viceversa, l'imballaggio ha lo scopo di promuovere il prodotto nel punto di acquisto e garantire anche la protezione durante il trasporto.
  3. Il branding riguarda il colore, il simbolo, lo slogan e le immagini visive del prodotto. Per contro, l'imballaggio integra componenti come il colore, il design, la descrizione, i caratteri, il logo e così via.
  4. Il branding è utile per mantenere e aumentare la fedeltà dei consumatori, oltre a introdurre un nuovo prodotto con il marchio simile. Al contrario, la confezione è utile per attirare l'attenzione del cliente, con il suo design.

Conclusione

Per promuovere i marchi, tutte le aziende spesso sviluppano un "look and feel" diverso del packaging del prodotto che attira l'attenzione del cliente e rende più comodo con la presentazione stessa, per scegliere i propri prodotti rispetto ad altri prodotti sul mercato.

Top