Raccomandato, 2022

Scelta Del Redattore

Che cos'è lo schermo QLED e in che cosa differisce da OLED?

La tecnologia del pannello di visualizzazione non è cambiata molto nel secolo scorso, almeno non a livello di consumatore in ogni caso. Televisori e monitor per computer usavano tutti i pannelli del vecchio CRT (Cathode Ray Tube) per decenni, e anche mentre il mondo migrava dal bianco e nero al colore, le bobine di deflessione e i cannoni elettronici che ti portavano i tuoi programmi TV preferiti rimanevano costanti. Negli ultimi dieci anni, tuttavia, la tecnologia precedente è stata ampiamente sostituita dalle più recenti tecnologie di visualizzazione a schermo piatto come LCD, LED e OLED, poiché i loro costi di produzione sono diminuiti in modo significativo con il passare del tempo. Tuttavia, mentre la tecnologia continua a evolversi, nuovi tipi di pannelli di visualizzazione stanno spuntando apparentemente ogni giorno, promettendo di rivoluzionare il modo in cui guardiamo la televisione.

QLED, o diodi a emissione di luce quantica, è una di queste tecnologie che è stata di pubblico dominio per alcuni anni, ma non ha catturato l'immaginazione del pubblico nel modo in cui molti si aspettavano che lo facesse. Tuttavia, alcuni esperti del settore, editorialisti dei media e analisti di mercato ora sembrano credere che sia un'idea il cui tempo è finalmente arrivato. Se questo è davvero il caso, probabilmente non passerà molto tempo prima che i pannelli QLED diventino mainstream, nel qual caso presto avremo ancora un altro acronimo tra cui scegliere al momento dell'acquisto del prossimo TV. Stando così le cose, sappiamo cosa è QLED e come è diverso dall'OLED e da altre tecnologie concorrenti.

Cos'è QLED?

Come già accennato, QLED è l'acronimo di "Quantum Dot Light Emitting Diode", una tecnologia di display relativamente nuova promossa dal colosso dell'elettronica di consumo della Corea del Sud, Samsung. Mentre i display Quantum Dot sono in circolazione da un po 'di tempo, Samsung ha coniato l'acronimo QLED e lo ha registrato come marchio di fabbrica nei suoi smart TV di punta. Come tecnologia di visualizzazione, i QLED comprendono fondamentalmente pannelli LCD che utilizzano "punti quantici" per produrre immagini di qualità migliore.

Cosa sono i punti quantici e come migliorano la qualità dell'immagine?

I punti quantici sono nanocristalli semiconduttori fosforescenti che possono emettere o alterare la luce a frequenze diverse se sottoposti a energia elettrica. I prodotti QLED disponibili in commercio in questo momento usano solo punti quantici per convertire o modificare la luce, quindi a differenza dei pannelli OLED, i televisori QLED di oggi necessitano ancora di pannelli LCD per fare tutto il lavoro pesante. L'uso di punti quantici, tuttavia, aiuta i pannelli LCD a produrre contrasti migliori e angoli di visualizzazione migliori, anche se il problema intrinseco dell'utilizzo di una retroilluminazione è che i rapporti di contrasto nativi di questi display difficilmente si abbinano a quelli dei pannelli OLED.

Per cambiare lo scenario, i pannelli di visualizzazione dovranno incorporare punti quantici per emettere il colore in modo nativo piuttosto che fungere da filtro per la retroilluminazione. In tal caso, nel pannello saranno incorporate dimensioni diverse di punti quantici per visualizzare l'intera gamma di colori, poiché le diverse dimensioni dei punti quantici colloidali emettono luce di colore diversa a causa del "confinamento quantico".

QLED vs OLED: le cose che devi sapere

Samsung afferma che i suoi televisori QLED offrono livelli di luminosità più elevati e livelli di nero più scuro rispetto agli altri TV LED, incluso OLED. L'azienda afferma inoltre che i pannelli QLED possono riprodurre più colori rispetto ai pannelli LED standard che non hanno punti quantici. Mentre in teoria, i punti quantici possono effettivamente produrre luce più pura dei LED standard agendo come un filtro per tutta la luce proveniente dalla retroilluminazione a LED, l'affermazione che i pannelli QLED di oggi producano effettivamente livelli di nero più profondi è stata ampiamente contestata.

Pertanto, anche se i livelli di contrasto elevato non sono esattamente il loro punto di forza, i televisori QLED hanno un notevole vantaggio rispetto agli OLED in termini di luminosità . I pannelli LED sono stati tradizionalmente abbastanza brillanti per cominciare, e l'aggiunta di punti quantici rende solo le cose migliori al riguardo. Questi pannelli possono effettivamente rendere più luminosi tutti i colori nello spettro visibile senza perdere la saturazione. Mentre gli OLED sono stati tradizionalmente migliori nella riproduzione dei colori rispetto ai pannelli LED standard di bog, l'inclusione di punti quantici bilancia un po 'le cose a tale riguardo perché, migliorando la purezza della retroilluminazione, la tecnologia consente ai pannelli QLED di riprodurre i colori in modo più accurato .

L'angolo di visione è un'altra area di interesse per i pannelli QLED nei confronti dei loro omologhi OLED. Mentre le cose sono migliorate significativamente negli ultimi due anni, i pannelli QLED sono generalmente ritenuti in grado di avere un degrado della luminescenza maggiore agli angoli di visualizzazione più alti rispetto ai display OLED. Tuttavia, è improbabile che i QLED soffrano del fenomeno noto come "burn-in", che gli OLED sono suscettibili di, almeno in teoria. Il burn-in si verifica quando un'immagine statica (come il logo di un canale) viene visualizzata troppo a lungo nello stesso identico punto, provocando la riduzione prematura dei pixel in quell'area, dando l'impressione di un'immagine che è stata, beh, bruciata.

Il consumo energetico è un settore in cui gli OLED rubano una marcia su QLED. Senza l'esigenza di una retroilluminazione, i televisori OLED sono più efficienti rispetto ai televisori QLED . Tuttavia, mentre gli OLED sembrano essere sempre un po 'più avanti rispetto ai QLED in questo momento in un testa a testa, Samsung potrebbe comunque rubare una marcia su LG valutando i suoi prodotti più bassi rispetto a quelli della sua città natale. Mentre entrambe le tecnologie sono ancora proibitive per i consumatori tradizionali, le TV QLED sono sempre più economiche delle loro controparti OLED .

Dispositivi che utilizzano display QLED

Mentre un vero pannello QLED può essere utilizzato un giorno in smartphone e tablet, gli LCD con quantum dot-dot che vengono commercializzati come QLED sono per la maggior parte limitati ai televisori a schermo grande per la maggior parte a partire da ora. Con l'acronimo QLED, marchio registrato da Samsung, per la sua gamma di TV quantistica, la tecnologia è apparsa esclusivamente nel marchio della gamma televisiva premium della società fino ad ora. Tuttavia, all'inizio di quest'anno, il maggiore tecnico della Corea del Sud ha annunciato di aver stretto un'alleanza con le società tecnologiche cinesi Hisense e TCL per formare la cosiddetta "alleanza QLED" nel tentativo di rendere la tecnologia un serio concorrente per OLED, che è supportato da LG Electronics.

L'annuncio è stato fatto a Pechino a maggio, e alla conferenza stampa, tutte e tre le aziende hanno mostrato alcuni dei loro prossimi televisori QLED. Tutti questi televisori utilizzano un filtro a punti quantici invece di sfruttare effettivamente il valore fosforescente dei punti quantici per eliminare del tutto il pannello LCD, il che avrebbe permesso loro di eludere alcuni degli svantaggi inerenti alla tecnologia LCD. Attualmente, i migliori televisori QLED che è possibile acquistare comprendono i programmi Q7, Q8 e Q9 di Samsung . Di questi, le linee Q7 e Q9 sono dotate di pannelli piatti, mentre gli schermi Q8 hanno una curvatura concava.

Prezzi e disponibilità

QLED è una tecnologia di visualizzazione premium al momento, e potremmo dover aspettare ancora qualche anno perché si diffonda nel mainstream. Come accennato in precedenza, se stai cercando di acquistare una TV QLED, dovrai essere pronto a pagare un premio per questo. Samsung ha lanciato la sua linea di marchi QLED di prima generazione all'inizio di quest'anno a prezzi strabilianti, anche se, continuano a paragonarsi favorevolmente alla linea premium OLED di LG sul fronte dei prezzi.

I prezzi al dettaglio per i televisori QLED 2017 di Samsung partono da $ 1, 998 su Amazon per il modello Q7 da 55 " entry-level. Il 65 "Q7 costa $ 2, 798, mentre il modello da 75" costa $ 3.998.

Le TV Q8 curve partono da $ 2, 498, $ 3, 498 e $ 4, 998 rispettivamente per le stesse dimensioni dello schermo. Per quanto riguarda l'ammiraglia della gamma Q9, dovrai spendere $ 3, 798 o $ 7, 998 rispettivamente per i modelli da 65 o 75 pollici .

La line-up vanta anche un modello da 88 " con un MSRP di $ 39.999, ma attualmente non è elencato su Amazon. Come puoi vedere, i televisori più grandi sono ancora proibitivi, quindi molto probabilmente ci vorrà un po 'prima che queste cose diventino mainstream.

I QLED sono la via da seguire?

È difficile dire con un certo grado di certezza se i QLED siano davvero la via da seguire per i pannelli di visualizzazione, ma per ora i pannelli OLED sembrano avere un leggero vantaggio nella maggior parte dei reparti. Tuttavia, molti appassionati di tecnologia sembrano credere che il vero cambiamento nel settore arriverà con l'avvento della vera tecnologia quantum dot, che potrebbe ben mitigare molti dei problemi affrontati dalle tecnologie QLED e OLED di oggi. Resta da vedere come tutto ciò vada fuori, ma per ora, l'avvento dei televisori QLED può essere solo una buona cosa per i consumatori, che molto probabilmente saranno i beneficiari di una guerra totale tra LG e Samsung per stabilire i loro rispettivi prodotti come la tecnologia TV preminente del prossimo decennio.

Quindi, ora che conosci i grandi piani di Samsung con QLED, quale tecnologia di visualizzazione stai sostenendo? Cosa QLED sarà in grado di dare OLED una corsa per i suoi soldi? O pensi che LG sarà in grado di resistere all'assalto di Samsung e sfuggire relativamente incolume? Condividi i tuoi pensieri con noi nella sezione commenti qui sotto, perché amiamo sentirti.

Top