Raccomandato, 2020

Scelta Del Redattore

Il governo di Modi propone modifiche alle leggi per rendere più discusso il procedimento parlamentare

Tutti noi siamo stati abituati a quello che succede in una discussione del Parlamento. Se proviamo a rintracciare i nostri ricordi, ci sarà sempre un momento in cui vedresti i membri del Parlamento che si urlano l'un l'altro, facendo un passo fuori, interrompendo la sessione e Dio solo sa cosa.

Per chiunque si chieda di cosa stiamo parlando? Guarda il seguente video per capire come funziona il Parlamento indiano di solito adesso.

Per combattere questa situazione, il Primo Ministro indiano Narendra Modi con il suo governo si sta assicurando che ai parlamentari (parlamentari) venga impartita una certa disciplina.

A partire da ora, i procedimenti del Parlamento sono stati gestiti da convenzioni e regole menzionate nel "Manuale dei membri" . Ma, in ritardo, i privilegi di cui godono i parlamentari hanno fatto sì che il signor Venkaiah Naidu, ministro degli affari parlamentari, esaminasse la questione con maggiore serietà.

Si dice che il governo abbia detto: "Per migliorare la credibilità delle legislature e del Parlamento agli occhi del pubblico, è ora più che mai vitale che Parlamento e legislature dimostrino che il loro lavoro è efficiente e responsabile".

Di seguito sono elencate le regole e i regolamenti citati per i legislatori di esaminare:

  • Inchinarsi sulla sedia mentre entri o esci dal Parlamento.
  • I parlamentari devono riprendere il proprio posto non appena il Presidente si alza per parlare.
  • Ognuno deve mantenere il puro significato dell'Ora delle domande.
  • I parlamentari devono mantenere il silenzio mentre si rivolgono alla casa.
  • Uno dei cambiamenti più cruciali così proposti è quello di assicurarsi che non ci siano urla di slogan, gettare banconote o addirittura sedersi su dharna all'interno dell'ambiente sacro del Parlamento.
  • Un deputato non deve fare riferimento a qualsiasi elemento di fatto in cui il procedimento giudiziario sia pendente e non utilizzare parole non parlamentari.

Uno degli aspetti più intriganti che sono stati proposti riguarda le punizioni che vengono citate; se un parlamentare viola il codice di condotta, in particolare durante l'indirizzo del Presidente, del Governatore e del Tenente Governatore. I rimproveri includono l'Assemblea che infligge una punizione sotto forma di avvertimento, ritiro dalla Camera, sospensione dalla Camera, imprigionamento e persino espulsione dalla Camera.

Se siamo in grado di guardare indietro di qualche mese quando il Primo Ministro, Modi ha messo piede per la prima volta in Parlamento, si potrebbe percepire che questo cambiamento era inevitabile. Come segno di rispetto per il luogo santo ha chiamato il Parlamento; si può solo ritenere lo stesso effetto da cancellare tra gli altri parlamentari.

I cambiamenti così proposti sono efficaci anche nel fronte strategico del governo al potere. Bhartiya Janta Party (BJP) attualmente gode del diritto di approvare qualsiasi legge poiché ha i numeri per la maggioranza.

Sebbene, due incontri si svolgeranno per discutere questi cambiamenti tra i membri del Parlamento. Si può solo sperare che la santità possa essere ripristinata nel luogo in cui l'India prende tutte le decisioni per aiutare la sua gente.

Mentre alcuni ritengono che sia un passo impressionante dal governo di Modi, altri lo considereranno dittatura.

Consigliato: dopo un anno di attesa, Modi ottiene il passaporto della gioventù in 5 giorni

Quindi da che parte stai, un disciplinare o un anarchico? Facci sapere nella sezione commenti.

Top