Raccomandato, 2019

Scelta Del Redattore

Nessun aggiornamento gratuito per Windows 10 dopo il 29 luglio: tutto ciò che devi sapere

Microsoft ci ha presentato Windows 10 a maggio 2015 e, mentre alcune persone lo adoravano, altri no. Tuttavia, ciò che ha davvero fatto girare la testa è stato il fatto che Microsoft ha reso l'aggiornamento di Windows 10 disponibile gratuitamente per quasi tutti gli utenti di Windows 7 e 8.1. Rendere libero l'aggiornamento a Windows 10 è stata una mossa importante per il gigante di Redmond, considerando che l'impegno di supporto esteso per Windows 7 si concluderà il 14 gennaio 2020 e alcuni anni dopo, molti dispositivi su Windows 7 appariranno obsoleti senza supporto, e questo è solo un altro casino che Microsoft avrebbe scelto di evitare. Purtroppo, il tag "libero" non ha attirato l'attenzione di tutti e ad oggi 300 milioni di dispositivi utilizzano Windows 10, che è un buon numero, ma in nessun posto vicino al miliardo di obiettivi di Microsoft. Tuttavia, l'offerta di upgrade gratuito terminerà il 29 luglio.

Ora che gli aggiornamenti gratuiti stanno per finire, ci sono un sacco di domande senza risposta. Alcuni si chiedono se dovranno pagare per i futuri aggiornamenti di Windows 10, anche se inizialmente hanno usufruito dell'opzione di aggiornamento gratuito. Cosa significa per gli utenti Windows 10 esistenti e quanto costerà ad altri utenti che desiderano eseguire l'aggiornamento a Windows 10 dopo il 29 luglio 2016? L'utente dovrà pagare denaro se si imbatte in problemi e deve reinstallare Windows 10 sullo stesso dispositivo? Siamo qui per rispondere a tutte le tue domande e per dirti tutto quello che devi sapere:

Cosa significa per i nuovi utenti?

Dopo il 29 luglio, la licenza di Windows 10 costerà $ 119 agli utenti che non hanno usufruito dell'aggiornamento gratuito e stanno ancora eseguendo Windows 8.1 o Windows 7 sui propri PC. Anche se è quasi certo che l'opzione di aggiornamento gratuito non sarà estesa, c'è ancora la speculazione che Microsoft possa far apparire nuove offerte per periodi limitati per far sì che altri utenti facciano l'upgrade. Microsoft ha inoltre annunciato che le vendite di PC Windows 7 e 8.1 da tutti gli OEM si interromperanno il 31 ottobre 2016.

Cosa significa per gli utenti esistenti che hanno usufruito dell'offerta?

Per quelli di voi che hanno approfittato dell'offerta di aggiornamento gratuita di Windows 10, siete dalla parte migliore delle cose. L'offerta sul sito di Microsoft ha dichiarato chiaramente che, una volta effettuato l'aggiornamento, Windows 10 è gratuito su quel dispositivo. Ciò significa che non dovrai pagare per questo anche in caso di problemi e reinstallare Windows 10 sullo stesso dispositivo in futuro.

Chiunque abbia accolto l'offerta di Microsoft per un aggiornamento gratuito di Windows 10 ha un " diritto digitale " legato a quell'hardware. Il punto della titolarità digitale è associare la licenza di Windows 10 al proprio hardware specifico, rendendo superfluo un codice prodotto. Quando si esegue l'aggiornamento a Windows 10, il server di attivazione di Windows genera un certificato di licenza di Windows 10 noto come " autorizzazione digitale " con l'ID di installazione.

In questo modo è possibile cancellare completamente il disco rigido e installare una nuova copia di Windows 10 quando lo si desidera, sullo stesso dispositivo. L'attivazione di Windows 10 viene effettuata rispetto all'hardware del dispositivo e, in futuro, quando si tenta di reinstallare Windows 10 sul dispositivo, l'utilità Gestione licenze software di Microsoft verificherà l'ID per garantire che l'attivazione sottostante sul dispositivo è genuino.

Un modo semplice per ottenere l'aggiornamento di Windows dopo il 29 luglio

Se non si è soddisfatti di Windows 10 e si desidera ripristinare la versione precedente di Windows che si stava utilizzando, è possibile farlo facilmente. Non devi preoccuparti che l'attivazione di Windows 10 venga annullata a causa del rollback, poiché, come accennato in precedenza, l'hardware del tuo PC è legato all'aggiornamento di Windows 10. Per tornare a una versione precedente di Windows, vai in Impostazioni> Aggiornamento e sicurezza> Ripristino e troverai le opzioni di rollback lì.

Ciò che è importante qui è che anche se non si intende utilizzare Windows 10, è possibile attivarlo prima del 29 luglio 2016 gratuitamente e quindi eseguire il rollback alla versione precedente entro 31 giorni dall'aggiornamento . Ciò assicurerà che il tuo dispositivo sia autorizzato ad attivare Windows 10 in qualsiasi momento in futuro, se necessario, in modo da non doverlo pagare.

Conclusione

È abbastanza chiaro che Microsoft ha annunciato la scadenza del 29 luglio per convincere le persone ad eseguire l'aggiornamento a Windows 10. La società ha preso molto per il modo in cui ha spinto le persone ad aggiornare i propri PC a Windows 10. Molti ritengono che l'aggiornamento è stato forzato piuttosto che fornito come opzione e ciò è previsto, considerando che Windows 10 è l'ultima iterazione di Windows e che la società prevede di aggiornare la piattaforma come servizio d'ora in poi. Riteniamo che l'aggiornamento a Windows 10 non dovrebbe essere una decisione sbagliata, considerando che il nuovo aggiornamento Anniversary arriverà in agosto e dal momento che è possibile eseguire il rollback entro 31 giorni, è consigliabile eseguirlo.

Bene, questo è tutto da parte nostra, se avete altre domande riguardo la scadenza dell'upgrade gratuito per Windows 10, fatecelo sapere attraverso la sezione commenti qui sotto.

Top