Raccomandato, 2020

Scelta Del Redattore

Differenza tra validità e affidabilità

Semplicemente, la validità dello strumento di misura rappresenta il grado in cui la scala misura ciò che si prevede di misurare. Non è lo stesso dell'affidabilità, che si riferisce al grado in cui la misurazione produce esiti coerenti.

Ai fini della verifica dell'accuratezza e dell'applicabilità, è necessario valutare una scala di misurazione a più elementi, in termini di affidabilità, validità e generalizzabilità. Queste sono alcune qualità preferite che misurano la bontà nella misurazione delle caratteristiche considerate. La validità è tutta relativa alla genuinità della ricerca, mentre l'affidabilità non è altro che la ripetibilità dei risultati. Questo articolo analizzerà le differenze fondamentali tra validità e affidabilità.

Grafico comparativo

Base per il confrontoValiditàAffidabilità
SensoLa validità implica la misura in cui lo strumento di ricerca misura, ciò che si intende misurare.L'affidabilità si riferisce al grado in cui la scala produce risultati coerenti, quando vengono effettuate misurazioni ripetute.
StrumentoUno strumento valido è sempre affidabile.Uno strumento affidabile non deve essere uno strumento valido.
Relativo aPrecisionePrecisione
ValoreDi PiùComparativamente meno.
ValutazioneDifficileFacile

Definizione di validità

Nelle statistiche, il termine validità implica utilità. È il metro più importante che indica il grado in cui lo strumento di ricerca misura, ciò che si suppone debba misurare.

Semplicemente, misura il punto in cui le differenze scoperte con la scala riflettono le vere differenze, tra gli oggetti sulle caratteristiche in studio, invece di un errore sistematico e casuale. Per essere considerato perfettamente valido, non dovrebbe possedere alcun errore di misurazione. Esistono tre tipi di validità, che sono:

  • Validità del contenuto : altrimenti noto come validità del volto, è il punto in cui la scala fornisce una copertura adeguata del soggetto sottoposto a test.
  • Validità del criterio : il tipo di validità che misura la performance dello strumento di misura, ovvero se si comporta come previsto o stimato, rispetto alle altre variabili, scelto come parametro significativo. Il criterio dovrebbe essere pertinente, imparziale, affidabile, ecc.
  • Costruisci validità : Costruisci validità in una misura si riferisce alla misura in cui aderisce alle correlazioni stimate con altre supposizioni teoriche. Include:
    1. Validità convergente
    2. Validità discriminante
    3. Validità nomologica

Definizione di affidabilità

Per affidabilità si intende la misura in cui lo strumento di misurazione fornisce esiti coerenti se la misurazione viene ripetutamente eseguita. Per valutare gli approcci di affidabilità utilizzati sono test-test, metodi di coerenza interna e forme alternative. Ci sono due aspetti chiave, che richiedono di essere indicati separatamente sono:

  • Stabilità : il grado di stabilità può essere verificato confrontando i risultati di misurazioni ripetute.
  • Equivalenza : l'equivalenza può essere valutata quando due ricercatori confrontano le osservazioni degli stessi eventi.

Gli errori sistematici non influiscono sull'affidabilità, ma gli errori casuali portano all'incongruenza dei risultati, quindi a una minore affidabilità. Quando lo strumento di ricerca è conforme all'affidabilità, allora si può essere sicuri che i fattori temporanei e situazionali non interferiscano. L'affidabilità può essere migliorata attraverso:

  • La standardizzazione delle condizioni in cui si verifica la misurazione, ovvero la fonte attraverso la quale avviene la variazione, deve essere rimossa o ridotta al minimo.
  • Progettare attentamente le indicazioni per la misurazione impiegando persone con esperienza e motivazione, per la ricerca e anche aumentando il numero di campioni da testare.

Differenze chiave tra validità e affidabilità

I punti presentati di seguito spiegano le differenze fondamentali tra validità e affidabilità:

  1. Il grado in cui la scala misura, ciò che è progettato per misurare, è noto come validità. D'altra parte, l'affidabilità si riferisce al grado di riproducibilità dei risultati, se vengono eseguite misurazioni ripetute.
  2. Quando si tratta dello strumento, uno strumento valido è sempre affidabile, ma il contrario non è vero, cioè uno strumento affidabile non deve necessariamente essere uno strumento valido.
  3. Mentre si valuta la scala multi-item, la validità è considerata più preziosa rispetto all'affidabilità.
  4. Si può facilmente valutare l'affidabilità dello strumento di misura, tuttavia, per valutare la validità è difficile.
  5. La validità si concentra sulla precisione, cioè controlla se la bilancia produce risultati attesi o meno. Al contrario, l'affidabilità si concentra sulla precisione, che misura la misura in cui la scala produce esiti coerenti.

Conclusione

Per riassumere, la validità e l'affidabilità sono due test fondamentali per la misurazione del suono. L'affidabilità dello strumento può essere valutata identificando la proporzione di variazione sistematica nello strumento. D'altra parte, la validità dello strumento viene valutata determinando il grado in cui la variazione nel punteggio della scala osservata indica la variazione effettiva tra quelli sottoposti a test.

Top