Raccomandato, 2022

Scelta Del Redattore

Differenza tra pianificazione fiscale e evasione fiscale

Un valutatore può ridurre la sua responsabilità fiscale, con mezzi legittimi, in due modi: pianificazione fiscale ed elusione fiscale. La pianificazione fiscale è descritta come l'organizzazione di attività finanziarie in modo che il beneficiario possa usufruire del massimo beneficio fiscale sfruttando al meglio tutti i benefici legali, cioè le detrazioni, le esenzioni, ecc.

D'altra parte, l' elusione fiscale è una tecnica di astenersi dal debito d'imposta, attraverso mezzi giusti e equi, ma intende sconfiggere il movente fondamentale del legislatore. La linea di demarcazione tra i due concetti è sottile e sfocata.

La differenza tra pianificazione fiscale e evasione fiscale dipende in primo luogo dalla differenza di benefici che sono disponibili per ridurre al minimo il carico fiscale. Quindi, dai un'occhiata a questo articolo che potrebbe aiutarti a capire i due termini in dettaglio.

Grafico comparativo

Base per il confrontoPianificazione fiscaleElusione fiscale
SensoLa pianificazione fiscale si riferisce alla pianificazione degli affari finanziari di una persona, in modo tale che il valutatore ottenga il massimo beneficio da tutte le detrazioni e esenzioni consentite dalla legge.L'elusione fiscale è la pratica di adeguare intenzionalmente i propri affari finanziari, per impedire il pagamento delle tasse.
NaturaLegale e moraleLegale ma immorale
Che cos'è?È il risparmio delle tasse.È l'evasione fiscale.
MotivoAutenticoMalafede
ObbiettivoPer ridurre la responsabilità fiscale, applicando le disposizioni e la morale della legge.Per ridurre la responsabilità fiscale, applicando solo le disposizioni di legge.
Consentito dalla leggeNo
Implicazione legaleUtilizza i vantaggi della legge fiscale.Usa le carenze della legge fiscale.
BeneficiEmerge a lungo termine.Si verifica a breve termine.

Definizione di pianificazione fiscale

Con il termine "piallatura fiscale" intendiamo la sistemazione delle proprie attività finanziarie in modo tale da poter usufruire dei massimi benefici fiscali. Ciò può essere fatto applicando la maggior parte delle disposizioni vantaggiose consentite dalla legge e autorizza il beneficiario a ottenere il beneficio delle detrazioni, esenzioni, crediti, concessioni, riduzioni e sgravi in ​​modo che l'incidenza dell'imposta sull'istituto sia minima.

La pianificazione fiscale è un'arte di pianificare in modo logico gli affari finanziari, in modo tale che il beneficio di tutte le disposizioni ammissibili della legge fiscale possa essere utilizzato efficacemente per ridurre o differire la responsabilità fiscale. Poiché la pianificazione fiscale segue un approccio onesto, conformandosi a quelle disposizioni che rientrano nel quadro della legge fiscale.

Definizione di elusione fiscale

L'elusione fiscale implica che qualsiasi disposizione delle attività finanziarie, benché fatta all'interno del quadro giuridico, superi l'intenzione di base della legge. Consiste nel trarre vantaggio dalle carenze dello statuto, parcheggiando deliberatamente gli affari finanziari in modo tale da non violare la legge fiscale né attirare più tasse.

L'elusione fiscale include casi in cui il valutatario sembra fuorviare la legge, senza offendere. E per fare ciò, il contribuente utilizza qualsiasi schema o accordo, che riduce, rimanda e addirittura impedisce completamente il pagamento delle tasse. Ciò può anche essere fatto spostando la responsabilità fiscale a un'altra persona, in modo da ridurre al minimo l'incidenza delle imposte.

Differenze chiave tra pianificazione fiscale ed elusione fiscale

La differenza tra pianificazione fiscale e elusione fiscale può essere formulata chiaramente per i seguenti motivi:

  1. La pianificazione fiscale si riferisce a un meccanismo attraverso il quale è possibile pianificare in modo intelligente i propri affari finanziari in modo tale da poter beneficiare di tutte le detrazioni, esenzioni e indennità ammissibili, come previsto dalla legge. L'elusione fiscale è un atto di strutturazione intenzionale degli affari finanziari, in modo tale che il suo debito fiscale sia minimo o addirittura nullo.
  2. Mentre la pianificazione fiscale è sia legale che morale, l'elusione fiscale è giuridicamente corretta, ma è un atto immorale.
  3. La pianificazione fiscale è sostanzialmente un risparmio fiscale. Viceversa, l'elusione fiscale è una copertura fiscale.
  4. L'elusione fiscale è compiuta con un motivo di malafede. Il rovescio della medaglia, la pianificazione fiscale ha l'elemento del motivo di buona fede.
  5. La pianificazione fiscale mira a ridurre la responsabilità fiscale, praticando la sceneggiatura e la morale della legge. Al contrario, l'elusione fiscale mira a ridurre al minimo il debito d'imposta, esercitando solo la sceneggiatura di legge.
  6. La pianificazione fiscale è consentita dalla legge, poiché implica l'adesione alle disposizioni fiscali. Al contrario, l'elusione fiscale non è consentita dalla legge in quanto tenta di sfruttare i vizi della legge.
  7. La pianificazione fiscale utilizza i vantaggi, forniti dalla legge al valutatore. A differenza dell'elusione fiscale, che utilizza i fori dell'anello della legge.
  8. I benefici della pianificazione fiscale possono essere visti nel lungo periodo. Al contrario, i vantaggi dell'elusione fiscale sono solo a breve termine.

Conclusione

Sia la pianificazione fiscale che l'elusione fiscale richiedono una conoscenza completa e aggiornata delle leggi fiscali. Precedentemente, l'elusione fiscale è considerata legittima, ma con il passare del tempo l'elusione fiscale è malvagia come l'evasione fiscale, e persino attira la penalità una volta scoperta. D'altra parte, la pianificazione fiscale è del tutto legale perché non comporta l'avvantaggiarsi delle lacune della legge, e quindi è lecito.

Top