Raccomandato, 2023

Scelta Del Redattore

Differenza tra intestatario ed erede legale

Ogni persona deve prendere la decisione una volta nella sua vita, su chi sarà il beneficiario finale della proprietà, dopo la sua scomparsa. È importante determinare le mani delle quali otterrà legalmente la proprietà, cioè l'erede o il candidato designato. I due possono essere la stessa persona, ma non in tutti i casi. Un candidato è qualcuno, nominato dalla persona deceduta quando è vivo, a prendersi cura dei beni e degli investimenti dopo la sua scomparsa.

Al contrario, l' erede legale è colui che ha successo e ha ufficialmente il diritto di ricevere la proprietà di un'altra persona, a decesso di quella persona. In questo articolo, abbiamo semplificato tutte le differenze tra intestatario ed erede legale, quindi prendi una lettura.

Grafico comparativo

Base per il confrontocandidatoErede legale
SensoIntestatario implica una persona nominata da un altro a fungere da custode dei beni, in caso di morte.L'erede legale si riferisce al successore, il cui nome è citato nella volontà del defunto, come proprietario finale dei beni.
RuoloFiduciarioBeneficiario
IndicaLe mani autorizzate a ricevere l'importo o la risorsa.Le mani autorizzate a possedere l'importo o la risorsa.
Determinato daNominaVolontà o disposizioni del diritto di successione

Definizione di Nominee

Intestatario, come suggerisce il nome, è la persona, che viene scelta da un'altra persona per funzionare come suo rappresentante in una questione particolare. Lui / Lei è colui che riceve il patrimonio o l'ammontare, alla fine di un'altra persona.

Il candidato non è il proprietario, ma per il momento agisce come detentore della ricchezza del defunto e lo passa all'erede legale, secondo la volontà redatta dal defunto.

Una persona può nominare un candidato, solo dai suoi familiari. Qualsiasi nomina fatta a favore di persone diverse dai membri della famiglia è definita come nulla. Tuttavia, nel caso in cui una persona non abbia famiglia, allora può nominare qualsiasi persona come candidato, e ogni volta che la persona acquisisce la famiglia, la precedente nomina diventa non valida e dovrebbe essere fatta una nuova nomina, a favore dei membri della famiglia.

Definizione di erede legale

L'erede legale allude al successore, che ha diritto a diventare il proprietario finale dei beni e degli investimenti del defunto. Il nome dell'erede legale è menzionato nella volontà del defunto, e nel caso in cui non vi sia alcuna volontà fatta dall'individuo deceduto, allora si applicheranno le regole del diritto di successione, e su tale base, la proprietà viene distribuita tra i vari richiedenti.

Il diritto dell'erede legale della ricchezza è di natura inderogabile. Fondamentalmente, gli eredi legali di un defunto che sono sposati sono coniuge, figli e genitori, mentre, in caso di una persona deceduta non sposata, i suoi genitori e fratelli sarebbero gli eredi legali ultimi.

Differenze chiave tra intestatario e erede legale

Le differenze tra il candidato e l'erede legale sono spiegate qui di seguito:

  1. Il candidato può essere descritto come una persona a favore del quale la nomina viene fatta da un'altra persona, per autorizzarlo a ottenere la somma dopo la morte di quella persona. Al contrario, l'erede legale è la persona che ottiene l'interesse di proprietà nella ricchezza di un'altra persona, in caso di morte di quella persona.
  2. Il candidato funge da trustee, che detiene la proprietà di un'altra persona fino a quando non viene trasferito all'erede legale. Come contro, l'erede legale svolge il ruolo del beneficiario che ha un interesse di proprietà nella proprietà del defunto.
  3. Un candidato è quello autorizzato a ricevere l'importo dopo la scomparsa della persona che ha fatto una nomina. Al contrario, l'erede legale è colui che ha il diritto ultimo al patrimonio o alla ricchezza della persona deceduta.
  4. La nomina decide il candidato legale, mentre è la volontà che specifica l'erede legale di una persona. Tuttavia, in assenza di testamento, si applicano le disposizioni del diritto di successione.

Conclusione

In generale, l'erede legittimo e il candidato determinano due persone diverse, vale a dire che il primo determina il proprietario ultimo della proprietà e quest'ultimo decide il destinatario della proprietà. Tuttavia, una persona può essere la persona designata e l'erede legale allo stesso tempo, quando viene nominata per gli investimenti e altre partecipazioni e il suo nome è anche menzionato nella volontà di quella persona come erede legale.

Top