Raccomandato, 2023

Scelta Del Redattore

Differenza tra diritti fondamentali e principi della direttiva

Nella costituzione, 'Diritti' ha un grande ruolo da svolgere nel sostentamento della democrazia. Permette ai cittadini di esprimere le proprie opinioni, formare partiti politici e partecipare alle attività politiche. Tutela anche l'interesse delle minoranze. I diritti non sono altro che pretese ragionevoli che sono accettate dalla società e approvate dalla legge. I diritti fondamentali sono importanti per la stessa esistenza e lo sviluppo dei cittadini.

I diritti fondamentali sono spesso confrontati e in contrasto con i principi della direttiva sulla politica dello Stato. Queste sono le linee guida che sono considerate al momento della definizione delle politiche e delle leggi.

Prendi una lettura di questo articolo per comprendere la differenza tra i diritti fondamentali e i principi della direttiva.

Grafico comparativo

Base per il confrontoDiritti fondamentaliPrincipi della direttiva
SensoI diritti fondamentali sono i diritti essenziali di tutti i cittadini del paese.I Principi di Direttiva sono le linee guida che vengono indirizzate durante la formulazione di politiche e leggi del Paese.
Definito inParte III della CostituzioneParte IV della Costituzione
NaturaNegativoPositivo
EsecutivitàSono legalmente esecutiviNon sono legalmente applicabili
DemocraziaStabilisce la democrazia politica.Stabilisce la democrazia sociale ed economica.
LegislazioneNon richiesto per la sua implementazione.Richiesto per la sua implementazione.
promuoveBenessere individualeStato sociale

Definizione dei diritti fondamentali

I diritti fondamentali sono descritti come i diritti fondamentali garantiti a tutti i cittadini del paese secondo la Costituzione, che contribuisce al corretto ed equilibrato sviluppo della personalità. Questi sono scritti nella Parte III della Costituzione che garantisce la libertà civile a tutti i cittadini in modo che possano condurre la loro vita in pace. Inoltre, impediscono anche allo Stato di intromettersi nella loro libertà.

I diritti fondamentali si applicano a tutti i cittadini del paese allo stesso modo, indipendentemente dalla razza, dalla casta, dal credo, dal sesso, dal luogo di nascita, dalla religione, ecc. La violazione dei diritti fondamentali può portare a punizioni ai sensi del codice penale indiano (IPC), basato a discrezione della magistratura. Allo stato attuale, la Costituzione indiana riconosce sette diritti fondamentali, essi sono:

  • Diritto all'uguaglianza
  • Diritto alla libertà
  • Diritto alla libertà di religione
  • Giusto contro lo sfruttamento
  • Diritti culturali e educativi
  • Diritto a rimedi costituzionali
  • Diritto alla privacy

Definizione dei principi della direttiva sulla politica dello Stato

Come è evidente dal nome, i Principi di Politica dello Stato sono le istruzioni date al governo centrale e statale del paese, in modo da riferirli mentre formulano le leggi e le politiche, e per garantire una società giusta. I principi sono incorporati nella Parte IV e elencati negli articoli da 36 a 51 della Costituzione.

I principi della direttiva sono non giudicabili, nel senso che non possono essere applicati in tribunale. Tuttavia, questi sono riconosciuti come importanti nella governance dello Stato. Questi principi mirano a creare un ambiente socio-economico che possa aiutare i cittadini a vivere una vita buona. Inoltre, i principi della direttiva misurano anche le prestazioni del governo, in relazione agli obiettivi da esso conseguiti.

Differenze chiave tra i diritti fondamentali e i principi della direttiva

La differenza tra diritti fondamentali e principi direttivi è discussa nei punti seguenti:

  1. I diritti fondamentali possono essere intesi come le libertà fondamentali di cui gode ogni cittadino del paese, riconosciuto dalla società e sancito dallo Stato. Viceversa, quando le leggi e le politiche sono inquadrate dal governo centrale o statale, vengono presi in considerazione alcuni principi, definiti come principi direttivi della politica statale.
  2. I diritti fondamentali sono definiti nella Parte III della Costituzione, che comprende articoli dal 12 al 35. Come contro, i Principi di Politica di Stato della Direttiva sono incorporati nella Parte III della Costituzione, contenente articoli dal 36 al 51.
  3. I diritti fondamentali sono di natura negativa, nel senso che impedisce al governo di fare certe cose. Al contrario, i principi della direttiva sono positivi, in quanto richiede al governo di fare certe cose.
  4. I diritti fondamentali sono giustificabili, in quanto possono essere applicati, mentre i principi direttivi sono non giudicabili, in quanto non sono opponibili al tribunale.
  5. Mentre i diritti fondamentali stabiliscono la democrazia politica, i principi direttivi stabiliscono la democrazia sociale ed economica.
  6. I diritti fondamentali sono sanzioni legali, ma i principi direttivi sono sanzioni morali e politiche.
  7. I diritti fondamentali seguono un approccio individualistico e quindi promuove il benessere individuale. Al contrario, i principi della direttiva promuovono il benessere della comunità nel suo complesso.

Conclusione

In breve, i diritti fondamentali sono diritti essenziali conferiti ai cittadini dal governo, per vivere la vita con uguaglianza, libertà e giustizia. Viceversa, i Principi della Direttiva non sono altro che le indicazioni che vengono tenute in mente dagli enti governativi mentre formulano le leggi; anche la magistratura deve considerarli al momento di dare il loro verdetto sui casi.

Top