Raccomandato, 2022

Scelta Del Redattore

Differenza tra malattia trasmissibile e non trasmissibile

Le malattie trasmissibili sono quelle malattie che si diffondono da una persona all'altra, attraverso il vento, l'acqua o la modalità diretta o indiretta e sono altamente infettive. Al contrario , le malattie non trasmissibili sono quelle che non sono diffuse e non contagiose, ma sono causate da allergie, malattie lunghe, anomalie nella proliferazione cellulare, eredità, malnutrizione.

Esempi di malattie trasmissibili sono raffreddore, influenza, tifo, AIDS, dissenteria mentre cancro, allergie, diabete, ictus sono esempi di malattie non trasmissibili. Una condizione malsana del corpo o della mente è chiamata malattia che influenza le funzioni di tessuto, organi e tutto il corpo. Mentre l' infezione è definita come invasione di agenti patogeni, danneggiando il corpo e le sue cellule.

Sebbene esistano numerose malattie che possiedono cause proprie, alcune sono facilmente rilevabili, mentre altre vengono rilevate nella fase successiva della vita. Tuttavia, la linea di demarcazione tra malattia trasmissibile e non trasmissibile è sfocata laddove è stato trovato un determinato agente causativo di malattia cronica a causa dell'infezione da virus che in precedenza si pensava non fosse correlato allo stesso.

Sebbene la ricerca continuerà a scoprire se una qualsiasi malattia non trasmissibile possa essere definita infettiva o meno. Di seguito sono riportati i punti generali che differenziano tra le due categorie.

Tabella di confronto

Base per il confrontoMalattie trasmissibiliMalattia non trasmissibile
SensoLa malattia si diffonde da persona a persona, stanno "catturando" la malattia e possono diffondersi attraverso l'aria, l'acqua, ecc.La malattia che non si diffonde da una persona all'altra attraverso nessuna modalità.
CausaCausati da agenti patogeni e considerati altamente infettivi e i vettori svolgono il ruolo principale nella diffusione della malattia da una persona all'altra.Causati a causa di allergie, malattie, malnutrizione o anomalie nella proliferazione cellulare, i cambiamenti nello stile di vita, l'ambiente svolgono un ruolo significativo.
Agente infettanteBatteri e virus.Nessun agente infettivo.
EsempioTubercolosi, AIDS, tifo, colera, malaria.Cancro, rachitismo, allergie, Kwashiorkor, diabete, malattie cardiache, ecc.
EreditàQuesta malattia non può essere ereditata da una generazione all'altra.Questa malattia può essere ereditata.
TrattamentoTrattato con metodi convenzionali.Trattato in modo conservativo o chirurgico.
genereAcuto (si sviluppa rapidamente).Cronico (si sviluppa lentamente e dura a lungo).
Precauzioni1. Indossare la maschera dove necessario.
2. Lavati le mani ogni volta.
3.Evitare di condividere le proprie cose.
4. Stare lontano dalla persona infetta da qualsiasi malattia.
1. Dovrebbe andare per un controllo del corpo regolare.
2. Mantenere una dieta adeguata.
3. Facendo esercizio ogni giorno.
4.Prendi sonno e riposo adeguati.


Definizione di malattia trasmissibile

La malattia trasmissibile è contagiosa, in cui il trasferimento della malattia ha luogo da una persona all'altra, da animale a persona, direttamente o indirettamente. Il contatto diretto include la trasmissione da sangue infetto, feci o altri fluidi corporei, mentre la trasmissione da contatto indiretto include aria, acqua, cibo, insetti. Queste malattie sono definite acute quando si sviluppano rapidamente.

I sintomi della malattia trasmissibile possono variare a seconda del tipo di infezione rilevata, alcuni dei sintomi più comuni delle malattie infettive sono diarrea, vomito, malaria, dissenteria, dolori muscolari, mal di testa, influenza, rabbia, naso che cola, prurito, febbre, tosse.

La malattia a trasmissione sessuale comprende ulcere nelle aree genitali, secrezione puzzolente, verdastra o grigiastra, lesioni localizzate negli organi sessuali e in altre parti del corpo quando l'infezione si è già diffusa.

Le malattie comuni e i loro agenti che causano sono batteri, virus, protozoi e funghi.

  • Batteri : si tratta di organismi monocellulari, più grandi dei virus, che causano pertosse, gonorrea, tubercolosi.
  • Virus : questo è il più piccolo organismo responsabile di causare morbillo, epatite, AIDS.
  • Protozoi : questi sono anche organismi monocellulari che causano malaria, dissenteria.
  • Funghi : responsabili di causare tigna, piede d'atleta.

Definizione di Malattia non trasmissibile

Le malattie non trasmissibili sono quelle malattie che non si diffondono da persona a persona, quindi non sono contagiose, ma sono causate da cambiamenti nello stile di vita, abitudini alimentari, cambiamenti ambientali, allergie, malnutrizione, malattie a lungo termine, effetti collaterali di medicinali o può essere ereditarietà. Le malattie trasmissibili sono indicate come croniche, il che significa che queste malattie sono a lungo termine e progrediscono lentamente.

Esempi sono diabete, ictus, allergie, obesità, fame eccessiva, sete, visione offuscata, minzione frequente, ipertensione, pressione sanguigna, malattie cardiovascolari, cancro.

Questa malattia può essere prevenuta mantenendo una dieta adeguata, facendo esercizio fisico in base all'età, visitando i medici per il controllo del corpo regolare e, soprattutto, non ignorando il singolo sintomo o firmando il corpo che indica la malattia. La malattia non trasmissibile può essere trattata con metodi conservativi o chirurgicamente, a seconda del tipo di malattia.

Differenze chiave tra malattia trasmissibile e non trasmissibile

Il seguente punto aiuterà a scoprire le principali differenze tra la malattia trasmissibile e quella non trasmissibile:

  1. La malattia trasmissibile viene definita malattia acuta, il che significa che progrediscono rapidamente. Sono il tipo di malattia contagiosa e più infetta, in cui la trasmissione può essere diretta o indiretta da una persona all'altra, o da animale a persona attraverso l'aria, l'acqua, il cibo, gli insetti, la trasmissione del sangue, il contatto fisico con la persona infetta, ecc. Mentre la malattia non trasmissibile è definita come una malattia cronica che progredisce lentamente e rimane a lungo nel corpo, non è contagiosa e causata da malattie a lungo termine, cambiamenti nello stile di vita, fattori ambientali o può essere ereditaria.
  2. Un esempio di malattia trasmissibile sono diarrea, dissenteria, influenza, rabbia, malaria, tubercolosi, raffreddore, febbre, tosse, vomito; Ipertensione, cancro, diabete, malattie cardiovascolari, ictus, dolori muscolari sono gli esempi di malattie non trasmissibili.
  3. Gli agenti causali sono batteri, virus e parassiti nella malattia trasmissibile, ma la malattia non trasmissibile si verifica a causa di cambiamenti nello stile di vita, fattori ambientali, dieta incontrollata, consumo di alcol, fattori genetici, ecc.
  4. Indossare la maschera ove necessario, lavarsi le mani correttamente, evitare di entrare in contatto con la persona infetta sono le precauzioni che tutti dovrebbero seguire per evitare di contrarre una malattia, oltre a mantenere una dieta regolare e sana, fare esercizio fisico regolare e riposarsi regolarmente visitare i medici per il controllo del corpo aiuterà a sostenere la vita senza intoppi senza avere alcuna malattia non trasmissibile.
  5. Il trattamento di Comunicabile viene effettuato mediante metodi convenzionali mentre il trattamento di Non trasmissibile viene effettuato tramite metodi conservativi o chirurgicamente in condizioni critiche.


Conclusione

La distinzione di cui sopra tra malattie trasmissibili e non trasmissibili non significa che una sia pericolosa e l'altra no, piuttosto la distinzione era solo quella di fornire differenze di base tra le due cose che possono essere utili per conoscerle meglio.

Secondo l'OMS (Organizzazione mondiale della sanità), il 60 percento delle morti in tutto il mondo sono dovute solo a malattie non trasmissibili. Inoltre, è emerso che la malattia trasmissibile è più diffusa nei paesi sottosviluppati rispetto ai paesi sviluppati.

Top