Raccomandato, 2020

Scelta Del Redattore

Come disinstallare programmi e app su Mac

Indipendentemente dal sistema operativo che stai utilizzando su qualunque dispositivo tu possa avere, la disinstallazione di programmi e app è inevitabile. Forse hai installato qualcosa che volevi semplicemente provare e non ne hai veramente bisogno, o forse stai cercando di liberare spazio nel tuo dispositivo rimuovendo le app meno utilizzate. In ogni caso, ogni sistema operativo ha il proprio modo di gestire il processo di disinstallazione. Su Windows, ad esempio, troverai (di solito) un programma di disinstallazione in bundle con ogni programma che hai; altrimenti, hai la sezione Programmi e funzionalità nel Pannello di controllo di Windows per questo. Android e iOS gestiscono lo stesso con una semplice pressione e tengono su qualsiasi icona e colpiscono la piccola croce sulla parte superiore per sbarazzarsi di esso.

Ogni volta che qualcuno passa da Windows a Mac OS X, uno dei problemi immediati è come disinstallare i programmi. Questo perché non c'è una soluzione immediatamente evidente per farlo. La ragione di questo è piuttosto semplice; disinstallare app su un Mac è infinitamente più semplice di qualsiasi altra piattaforma. Diamo un'occhiata a come.

Come le app Mac differiscono da Windows

La principale differenza tra Mac e il suo principale concorrente, Windows, è il modo in cui vengono memorizzate app e programmi. Per lo più, le app OS X sono costituite solo da file .app che di solito sono memorizzati nella cartella Applicazioni sul tuo Mac. Questo è particolarmente vero per le app scaricate dal Mac App Store. Quindi, alcuni programmi potrebbero anche avere alcune preferenze che sono memorizzate in un file .plist (elenco delle proprietà) nella cartella / Library / Preferences . Altri ancora potrebbero avere un componente aggiuntivo chiamato Kernel Extension (salvato tramite file .kext in / System / Library / Extensions ). Sono estremamente sensibili e critici per la funzione di un Mac e sono spesso condivisi da più di un'app. Quindi, è sconsigliabile armeggiare con loro a meno che tu non sia assolutamente sicuro di quello che stai facendo.

Come abbiamo notato in precedenza, questo è intrinsecamente diverso da Windows che opera sotto un registro di sistema e ogni programma installato ha una voce lì. Questo è il motivo per cui rimuovere le app per Mac è più semplice di quello che faresti in Windows.

Disinstallare le app Mac trascinandole nel cestino

Questo è il metodo più semplice e diretto e funziona meglio con le app scaricate dal Mac App Store (o quelle che hanno solo un file .app nella cartella Applicazioni). Individua l'app in Finder o dal Launchpad e trascina l'icona nel Cestino. È così: l'app è "contrassegnata per la rimozione" e una volta che hai svuotato il Cestino, per loro è fatto.

Si noti che sebbene questo metodo sia adatto per le app che non hanno preferenze o estensioni del kernel, ciò non significa che non è possibile disinstallare quelli che utilizzano questo metodo. Tutto può essere 'cestinato'; semplicemente non si sbarazzerà degli altri pezzi da solo.

Utilizzo di un'app Dedicated Uninstaller (metodo migliore)

Questa è la mia preferenza personale e la mia raccomandazione per tutte le disinstallazioni su un Mac. Mentre ci sono un certo numero di programmi di disinstallazione disponibili (sia a pagamento che gratuiti), ti consiglio vivamente di utilizzare AppCleaner . È un'app gratuita che fa miracoli quando si disinstalla una singola app o un gruppo di esse allo stesso tempo. AppCleaner viene aggiornato abbastanza regolarmente, assicurando il supporto agli sviluppatori a lungo termine per un'app come questa. Elencherà tutte le app, i widget e i plug-in disponibili e selezionando uno di essi cercherà qualsiasi file associato a tale app, consentendo la rimozione con un solo clic delle app installate. Questo funziona non solo per i pacchetti .app singoli, ma anche quelli complessi che potrebbero aver associato file .plist e .kext. AppCleaner gestirà anche installazioni che potrebbero richiedere l'immissione della password, ma ciò dipende in gran parte dalle preferenze e dalle impostazioni di sicurezza.

Nota: per quanto riguarda i requisiti della password per la rimozione di alcune app, questo potrebbe applicarsi in diversi casi. In genere, se un'app richiede l'immissione della password durante l'installazione, è molto probabile che richieda una password durante la disinstallazione. Tuttavia, uno sguardo alle tue Preferenze di Sistema potrebbe essere in grado di cambiarlo, quindi è difficile dare una regola universale attorno a questo.

Disinstallazione manuale di un'app per Mac

Anche se probabilmente lo hai già indovinato, la mancanza di un registro di sistema in Mac consente la rimozione manuale di tutte le app, anche se oltre questo punto le cose iniziano a diventare più rischiose. Questo perché se non sai cosa stai facendo, potresti finire per rimuovere qualcosa che non dovrebbe essere stato. Tuttavia, se sei disposto ad affrontare questa zona, ecco come puoi fare.

Rimozione del file .app

Questo è piuttosto semplice. Trova il file .app (di solito si trova nella cartella Applicazioni nel Finder) e invialo nel cestino, come abbiamo discusso in precedenza.

Rimozione del file .plist

Anche la rimozione dei file di elenchi di proprietà è essenzialmente la stessa, ma è un po 'complicato individuarli. Abbiamo notato prima che questi file si trovano nella cartella / Library / Preferences, ma non è possibile accedere facilmente a questa cartella su un Mac. Per visitare questa posizione, seleziona l'opzione Vai alla cartella nel Finder (tramite il menu Vai o premendo Comando + Maiusc + G insieme e quindi immettendo il percorso / Libreria / Preferenze . Una volta in, puoi inviare manualmente qualsiasi file .plist associato spazzare come al solito.

Vale la pena notare qui che questi file .plist sono veramente piccoli - di solito un paio di kilobyte al massimo - quindi rimuoverli non avrà alcun impatto sullo spazio disponibile.

Rimozione dei file .kext

Vorrei ribadire che questo è un territorio pericoloso e non dovresti preoccuparti di rimuovere le estensioni del kernel a meno che tu non sia assolutamente sicuro di quello che stai facendo. Non danneggerà il backup dei file che stai rimuovendo in un'altra posizione per ogni evenienza. Tuttavia, se vuoi procedere, vai alla cartella / Sistema / Libreria / Estensioni usando la finestra di dialogo Vai alla cartella e metti anche quei file nel Cestino. Se qualcosa va storto, ripristina il file nella sua posizione originale dal backup che hai creato.

Disinstallazione di app per Mac tramite terminale

OS X è basato su Unix, il che significa che puoi praticamente fare qualsiasi cosa usando Terminal. Francamente, non ha senso farlo, tranne forse una preferenza per usare la linea di comando o mostrare le tue abilità geniali ai tuoi amici. La disinstallazione è piuttosto semplice: avvia una sessione di terminale e inserisci quanto segue

sudo uninstall file: ///

dove sarà sostituito da dovunque si trovi l'app e qualunque sia il formato. Per illustrare questo, ho un'applicazione chiamata Fotor nella mia cartella Applicazioni, quindi il comando che inserirò è:

sudo uninstall file: ///Applications/Fotor.app

Presta attenzione alle tre barre invece dei soliti due in questo comando. I primi due appartengono alla sintassi del comando, mentre il terzo è quello di indicare il percorso della cartella Applicazioni. Sapendo questo, puoi sostituire il percorso e applicare questo comando praticamente in qualsiasi posizione sul tuo Mac.

Anche in questo caso, a seconda delle preferenze e delle impostazioni, potrebbe essere richiesto di inserire la password se si rimuove qualcosa utilizzando Terminal.

Disinstallazione di Microsoft Office 2011 da Mac

Potrebbe sembrare sorprendente il motivo per cui sto facendo un caso particolare di disinstallazione di MS Office 2011, ma questo si è rivelato molto fastidioso quando ho provato a toglierlo dal mio MacBook. Vedete, MS Office 2011 non è pacchettizzato molto bene, e se volete veramente liberarcene, l'approccio migliore è una combinazione. Innanzitutto, impiega AppCleaner e sbarazzati di tutto ciò che dice Office 2011 o correlati (ce ne saranno un sacco). Successivamente, tocca la cartella Applicazioni e trova la cartella Office 2011 e sposta tutto nel Cestino. Infine, vai alla cartella / Library / Preferences e assicurati che non rimangano residui di Office 2011 . Non c'è davvero un modo semplice per affrontarlo, quindi questa è probabilmente la soluzione migliore.

Conclusione

Questo copre praticamente le basi per tutti i possibili metodi di disinstallazione di un'app dal tuo Mac. Ci sono alcune app che saranno difficili da rimuovere - come il nostro esempio di MS Office 2011 - ma sul tuo Mac non c'è praticamente nulla che tu non possa rimuovere.

Come raccomandazione, ripeterò l'uso di AppCleaner sopra qualsiasi altro metodo, semplicemente perché è facile rimuovere non solo qualsiasi app, ma anche tutti i suoi file associati. Il resto delle opzioni ci sono; semplicemente non valgono la pena quando hai una soluzione così semplice disponibile gratuitamente.

Top